Ch’aska – Italia – Intervista a Milly Curcio e Luigi Tassoni

Il mondo di Leonardo Sciascia è volutamente costellato da obbiettivi mancati da parte dei suoi investigatori, ma soprattutto da imprevisti e scoperte, in una narrazione che mette gli uni di fronte agli altri, vittime e carnefici, desiderio di giustizia e cattiva lettura della storia, in definitiva alcuni dei fondamenti (sia pure mobili) della nostra contemporaneità. Nel prezioso e originale “Leonardo Sciascia: confessioni di un investigatore”, Milly Curcio e Luigi Tassoni, riconosciuti esploratori del labirinto della letteratura italiana, analizzano il metodo dell’autore di Racalmuto, che nasce dalla scrittura come piacere dell’investigazione. Questo libro attraversa alcuni dei sentieri meno battuti in un bosco infestato tanto da mostri e fantasmi quanto popolato da passioni e da quelle verità che per Leonardo Sciascia partono dalla letteratura e ritornano alla letteratura, avamposto concreto d’ogni umana aspirazione.

VÉASE TAMBIÉN

Comentarios

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *